Il programma

corsi di canto di Carmen Margherita Di Giglio sono finalizzati allo sviluppo del massimo rendimento per quanto riguarda l’estensione vocale, l’omogeneità dei registri, la potenza, la capacità interpretativa ed espressiva e l’esecuzione del repertorio, e sono variamente articolati a seconda delle esigenze personali di ogni allievo. Ecco qui riassunte le principali linee direttive:

 

  • Tecnica vocale:
  1. Attacco del suono.
  2. Risonanza e riscaldamento.
  3. Ginnastica vocale.
  4. Lavoro sulla muscolatura facciale (zigomi, bocca ecc.).
  5. Studio delle classificazioni vocali.
  6. Emissione nei vari registri (testa, petto, misto) e ricerca dei passaggi.
  7. Esercizi vocali (glissando, staccato ecc.).
  8. Elasticità del palato molle (apertura della gola ed elevazione del velopendulo).
  9. Suoni filati e a mezzavoce.
  10. Legato e portamento.
  11. Appoggio in maschera.
  12. Tecnica dell’affondo.
  13. Articolazione e dizione.
  14. Il rubato e le dinamiche.
  15. I colori.
  16. Risoluzione degli abbellimenti (trillo, mordente, gruppetto, appoggiatura, acciaccatura)

Studio degli spartiti (per l’indirizzo classico):

  1. Studio progressivo dei solfeggi cantati di Concone – Panofka.
  2. Trattato di canto da camera Vaccaj.
  3. Canto da camera.
  4. Studio del repertorio operistico

Studio del repertorio (per l’indirizzo di canto moderno)

  1. Esecuzione di brani di difficoltà progressiva tratti dalla musica leggera italiana e internazionale, dal repertorio latino-americano, Pop, jazz, RnB, Blues, Soul, Gospel, rock, ecc.
  2. Scelta di brani da cantare su basi o accompagnati al pianoforte.
  3. Canto microfonico

Approfondimenti

  1. Elementi di igiene vocale.
  2. Elementi di foniatria.
  3. I vari metodi di canto dal passato ai nostri giorni (Metodo Lamperti, Garcia, Marchesi, Llopart, Juvarra, Celletti, Seth Riggs, Roger Love ecc.).
  4. Il rapporto con il pubblico.
  5. Arte scenica, recitazione e dizione.
  6. Personaggi delle opere e loro interpretazione.
  7. Canto e acustica.
  8. Ascolto.

Un approccio olistico

Ma cantare non è solo una questione di voce o di tecnica. È anche uquestione di mente. Ogni cantante sa che la propria performance si realizza sia nell’esecuzione stessa, sia nella propria mente, e che il risultato di ogni prova dipende dalle condizioni fisiche, dalle conoscenze musicali, dai talenti naturali e acquisiti, dalla preparazione tecnica, così come dalla fiducia in sé stessi, dalla capacità di concentrarsi e di gestire le proprie emozioni e dal dialogo interno. Anche a livello comunicativo ci sono tanti piccoli e talvolta impercettibili elementi su cui l’insegnante può lavorare e che fanno una differenza enorme nel risultato finale.

Grazie alle tecniche motivazionali, al Self Talk, al Mental Training e all’utilizzo mirato della floriterapia (Carmen Margherita Di Giglio è anche autrice del bestseller Fiori di di Bach per cantanti e artisti – Manuale di floriterapia per i professionisti dello spettacolo), potrai intraprendere il piano di sviluppo personale più efficace, che andrà a sostenere e potenziare le normali tecniche di canto.

Indirizzi artistici

Modalità

Contatti